Hall of Fame

 

Scoprite nella nostra Hall of Fame i finalisti e le giurie del Concorso Pianstico Ferruccio Busoni dal 1949 ad oggi.

  • ANNI 40
  • ANNI 50
  • ANNI 60
  • ANNI 70
  • ANNI 80
  • ANNI 90
  • ANNI 00
  • ANNI 10
  • --

Jerome Rose

United States

Il Primo Premio al Concorso Internazionale Ferruccio Busoni nell’edizione del 1961 segnò senza dubbio la carriera di Jerome Rose, all’epoca poco più che ventenne. Vasto il catalogo di opere rilasciate da Medici Classics, che includono registrazioni di opere di Chopin, Beethoven, Schubert, Schumann, Brahms, accolte con entusiasmo dalla critica. Nel 1986 è stato insignito del Grand Prix du Disque dalla Liszt Society di Budapest per le sue incisioni di Liszt mentre il Ministero della Cultura ungherese gli ha conferito la Medaglia Franz Liszt per il suo impegno nell'organizzazione della Liszt Centennial a Washington DC. Ha  suonato con alcune delle orchestre più rinomate in America ed Europa: tra le sue numerose collaborazioni vanno ricordate, tra le altre, quelle con i Berliner Philharmoniker, i Münchner Philharmoniker, i Wiener Symphoniker, la London Philharmonic e la London Symphony Orchestra. Alla carriera concertistica affianca l’attività di docenza in corsi di perfezionamento a livello internazionale e la presenza in giurie di diversi concorsi pianistici. È autore del libro in quattro volumi “Becoming a Virtuoso”.  Jerome Rose ha debuttato all’età di 15 anni con la San Francisco Symphony. Laureato al Mannes College e alla Juilliard School of Music di New York è stato allievo di Adolph Baller, successivamente di Leonard Shure e Rudolf Serkin. Nel 1961 ha vinto il Concert Artists Guild Award e una borsa Fulbright per perfezionarsi a Vienna.  È fondatore e direttore dell’International Keyboard Institute & Festival che si tiene ogni estate a New York ed è stato insignito della laurea honoris causa in Musica presso l'Università dello Stato di New York.