Hall of Fame

 

Scoprite nella nostra Hall of Fame i finalisti e le giurie del Concorso Pianstico Ferruccio Busoni dal 1949 ad oggi.

  • ANNI 40
  • ANNI 50
  • ANNI 60
  • ANNI 70
  • ANNI 80
  • ANNI 90
  • ANNI 00
  • ANNI 10
  • --

Robert Benz

Germany

Nato in ex-Jugoslavia nel 1954 e cresciuto in Germania, il pianista Robert Benz si è approcciato allo studio del pianoforte all’età di quattro anni sotto la guida di suo padre. Il Primo Premio al Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni nel 1974  come del resto il Primo Premio al Concorso Internazionale Liszt-Bartók a Budapest nel 1976 hanno avviato la sua brillante carriera solistica a livello internazionale. Ha studiato con Naoyuki Taneda a Darmstadt e alla Staatliche Hochschule für Musik di Karlsruhe, affiancando alla sua formazione pianistica anche gli studi di direzione d’orchestra e composizione. Si è perfezionato in seguito con Rosina Lhévinne e Martin Canin alla Juilliard School a New York. La sua ampia discografia comprende l’integrale delle 32 Sonate di Beethoven per l’etichetta “Thorofon”.  Nel 1990 è stato chiamato a insegnare alla Staatliche Hochschule für Musik und Darstellende Kunst di Mannheim. Poco dopo ha deciso di concludere l’attività da solista per dedicarsi alla musica da camera: dal 1996 è infatti pianista del Trio Bamberg con il quale si esibisce a livello internazionale e con cui ha inciso buona parte del repertorio per trio. Robert Benz gode di un’ottima fama come didatta ed è regolarmente invitato come giurato in vari concorsi internazionali. Dal 2005 è direttore artistico del Concorso internazionale per giovani pianisti a Ettlingen.