Concours international de piano d’Orléans

 

Concours international de piano d’Orléans ha selezionato una lista di opere pianistiche contemporanee per le semifinali solistiche del 62° Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni. 

Al seguente link possono essere visualizzati i relativi spartiti > www.oci-piano.com/en/concours-busoni-2019/

 

 

Le Opere

 

Thomas Adès (UK): Mazurkas for piano op. 27 (2009)

ca. 8 min.

Editions Faber Music UK

 

Régis Campo (France): Hommage à Georges Cziffra (2009)

ca. 8 min.

Editions Lemoine

 

Philippe Schoeller (France): Prélude 1 - Omaggio a Cy Twombly & Prélude 3 - Ritualis Vincent van Gogh (2018)

ca. 8 min.

Editions Artchipel

 

Mikel Urquiza (Spain): Contrapluma (2016)

ca. 6 min.

Editions Suvini Zerboni

 

Lorenzo Pagliei (Italy): Uno: Courbes (2005/2006)

ca. 6 min.

Editions Suvini Zerboni

 

Deqing Wen (China): Love Song, River Chant (2006)

ca. 9 min.

SME Editions – Mauro Ursprung

 

Augusta Read (USA): Two Thoughts about the piano (2017)

ca. 5 min.

Editions Nimbus Music Publishing

 

Olga Neuwirth (Austria): Trurl-Tichy-Tincle for piano (2016)

ca. 9 min.

Editions Ricordi Berlin

 

Bettina Skrzypczak (Poland): Daphnes Lied (Daphne’s Song) (2002)

ca. 9 min.

Editions Ricordi Berlin

 

Francesco Filidei (Italy): Berceuse (2018)

ca. 6 min.

Editions Ricordi Milano – Annamaria Macchi

 

Alex Nante (Argentina): Invocation (2017)

ca. 8 min.

Editions Durand Salabert Eschig – Isabella Vasilotta

 

Philippe Manoury (France): Nouvelles études: Vitesses paradoxales / Suspensions – Effondrements (2017)

ca. 8 min.

Editions Durand Salabert Eschig – Isabella Vasilotta

 


 

L’arte musicale è nata libera e divenire libera è il suo destino.

Ferruccio Busoni, 1907

 

Ferruccio Busoni nel corso della sua vita è stato un precursore e un antesignano (pioniere) nella ricerca del nuovo e dell’inesplorato. In tal senso non ha mai concepito l’attività pianistica come pratica fine a se stessa ma piuttosto come strumento al servizio della sperimentazione. A questa inclinazione obbedisce anche la scelta del repertorio proposta dal Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni, che alla musica contemporanea riserva lo spazio dovuto. Grazie alla costruttiva collaborazione con il Concorso Internazionale D’Orléans, che con eccellente professionalità si dedica alla musica pianistica contemporanea del XX e XI secolo, i 27 finalisti della 62° edizione del Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni potranno scegliere tra 12 nuove opere per pianoforte solo, che presentano una grande varietà estetica e diverse difficoltà sul piano tecnico. Confrontarsi con un repertorio che abbracci il concetto di contemporaneo in tutte le sue sfaccettature è una caratteristica fondamentale per un interprete all’altezza del suo tempo. La collaborazione con il Concours d’Orléans è un primo importante passo in questa direzione!

 

Peter Paul Kainrath

Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni 

Direttore Artistico

 


 

Il pianoforte nel XXI secolo

 

Fondata dalla pianista Françoise Thinat, il Concours international de piano d’Orléans è un'istituzione francese che, dal 1994, seleziona giovani talenti che si confrontano con il repertorio pianistico contemporaneo e valorizza le opere del XX e XI secolo. Eccellenza e innovazione sono i valori che hanno sempre guidato le attività artistiche di OCI: il Concours international de piano d'Orléans, il Concours international de piano junior "Brin d'herbe", la registrazione di diversi dischi e la commissione di nuove opere a compositori di livello internazionale valorizzando allo stesso tempo le opere di giovani compositori emergenti. OCI, inoltre, guida e accompagna i "lauréats" nella loro carriera organizzando per loro concerti, master-class, esposizioni, conferenze ed eventi attorno al repertorio pianistico dal 1900 a oggi. Fin dalla prima edizione del 1994, il Concours international de piano d'Orléans ha inserito in programma Xenakis, Ligeti e Messiaen affianco ad opere di Debussy, Casella e Fauré. Di cadenza biennale, il concorso è interamente dedicato al repertorio dal 1900 a oggi, senza nessuna censura estetica, puntando solamente alla qualità artistica. Dalla sua terza edizione, vanta un premio di Composizione: il Prix André Chevillion-Yvonne Bonnaud. Questo premio, donatoci sotto l'egidia della Fondation de France, è destinato al brano di un pianista candidato che sia anche compositore o ad un'opera inedita e mai suonata in pubblico commissionata dal pianista candidato ad un compositore. Il premio è stato introdotto per favorire l’incontro e la ricerca nel campo della musica contemporanea  e per spingere i nostri candidati all'incontro con i compositori  dei giorni nostri. Il premio si è distinto da subito per la sua eccellenza come dimostra l’assegnazione il primo anno a Unsuk Chin, compositrice coreana di grande nomea, i cui studi sono ormai entrati nel repertorio di ogni pianista che si affaccia alla musica di oggi.

 

Dopo la prima positiva collaborazione nel 2017 e vista la sua specificità nel repertorio contemporaneo, il Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni, per la sua 62° edizione, ha nuovamente chiesto a Orléans Concours International la selezione di una lista di brani per pianoforte scritti tra il 2000 e il 2018. Questa collaborazione è nata grazie alla World Federation of International Music Competitions, istituzione che mette in contatto i concorsi più prestigiosi di tutto il mondo rendendo possibili questi scambi. Per motivi logistici, la lista riporta brani per pianoforte acustico, non preparato e senza l'intervento dell'elettronica; sono state selezionate opere tra quelle presentate al concorso in queste ultime edizioni o registrate e interpretate successivamente nei concerti dei nostri lauréats e quelle proposte per il nostro Premio di composizione Chevillion-Bonnaud. Abbiamo cercato nella nostra scelta di fornire il quadro più internazionale e variegato possibile del panorama pianistico odierno.

 

Auguriamo il meglio ai giovani pianisti che si avventurano in questa impresa musicale alla scoperta del suono! E al Concorso Busoni auguriamo che la sua 62° edizione sia memorabile come sempre.

Il Concours International de piano d’Orléans si terrà in aprile 2020 e il relativo bando verrà pubblicato sul nostro sito www.oci-piano.com a gennaio 2019.

 

Isabella Vasilotta

Concours international de piano d’Orléans 

Direttrice Artistica

 

 

 

Archivio

 

Lista opere 2017